Pulizia spirituale per superare il trauma in 5 passaggi

limpeza espiritual para superar traumas em 5 passos Pulizia spirituale per superare i traumi in 5 passi Potremmo persino pensare che la pulizia spirituale per superare i traumi non sia necessaria. Tuttavia, per tutta la vita, acquisiamo un bagaglio in cui depositiamo alcuni traumi psicologici ed emotivi derivanti da conflitti che viviamo con persone o situazioni. Questi segni fanno parte del nostro passato e sono spesso inconsci, addormentati e in un certo senso, funzionano come un'ombra che ci disturba in molti modi.



Gli effetti traumatici sono reali e spesso si riferiscono alle nostre emozioni, agli stati d'animo negativi, al modo in cui ci relazioniamo alle persone e possono provocare esplosioni emotive inspiegabili. Questi sentimenti prendono il controllo del nostro comportamento e delle nostre azioni, cosa che ci fa rimpiangere in seguito.



La domanda è: possiamo guarire gli effetti di questi traumi psicologici? Un processo in cinque fasi può aiutarti almeno a rilassare questi sentimenti e seguire la tua vita in pace.



Conoscere i 5 passi della pulizia spirituale per superare i traumi





  • Primo passo verso la pulizia spirituale: Comprensione



    O Il processo di guarigione del trauma dovrebbe iniziare con la comprensione, in modo che si verifichi un vero cambiamento. Nel corso delle nostre vite, abbiamo coltivato la convinzione nelle nostre teste che sappiamo tutto, ma non possiamo fare nulla per cambiare.



    Dal momento in cui capiamo che c'è un problema, facciamo il primo passo verso la comprensione che il nostro comportamento deve essere modificato. La comprensione è il processo di portare qualcosa nel piano della coscienza, poiché fino ad allora era nascosto nell'inconscio.



    La conoscenza e la comprensione reale sono cose diverse. Perché il cambiamento avvenga, una comprensione intensa è essenziale, non funziona se superficialmente. È necessario comprendere che i nostri modelli che sembrano immutabili come comportamenti sono conseguenze di ferite emotive e convinzioni sbagliate, acquisite nel passato.



    Le ferite fino ad oggi sono incoscienti. A differenza delle ferite fisiche, le ferite emotive non guariscono mai completamente. Questa guarigione è anche peggiore se non diamo loro la giusta attenzione. Gli schemi di comportamento determinati dalle nostre ferite sono autosufficienti. Un chiaro esempio: quando eravamo arrabbiati con il nostro capo perché ci parlava bruscamente di fronte ai suoi colleghi di lavoro. Dopo un po ', il nervosismo scompare e tu credi che la rabbia sia passata. Ma questa sensazione non è davvero scomparsa. Per qualche tempo l'emozione divenne consapevole e poi passò al livello della nostra incoscienza. In qualsiasi momento, può emergere in superficie. Quando siamo con la nostra famiglia e gli amici, il risorgere di questa rabbia può manifestarsi e provocare comportamenti indesiderati. Questo è un esempio di un trauma incomprensibile






  • Secondo passo per la pulizia spirituale: h36>

    Nei momenti in cui ci sentiamo arrabbiati per qualcosa o qualcuno, tendiamo a credere che questa rabbia sia giustificabile, che fa parte del nostro Ego. Quindi cerchiamo di trovare una scusa per il nostro comportamento, che è molto comune. La spiegazione più comune è quella di incolpare la nostra rabbia su qualcun altro, o di dire che questa era l'unica reazione possibile in quella situazione.



    Quindi neghiamo la nostra responsabilità, incolpiamo un fattore esterno e proviamo a trovare un capro espiatorio per giustificare un comportamento non necessario.



    Nella prima fase della purificazione spirituale, comprendiamo che la rabbia è causata dalle nostre ferite psicologiche, l'ambiente offre solo situazioni in cui l'emozione riemerge nelle nostre azioni. Il vero cambiamento si ottiene solo se comprendiamo che la tristezza, l'invidia o la rabbia e il nostro comportamento nei confronti di questi sentimenti sono quasi sempre il risultato di cicatrici emotive e di una conseguente deformazione della realtà.



    Quindi dobbiamo smettere di cercare scuse per il nostro comportamento e assumerci la responsabilità per la nostra infelicità o rabbia, essendo consapevoli che questi sono i risultati delle nostre ferite, di qualcosa di brutto. Se assumiamo questa posizione, un percorso sarà aperto alla nostra guarigione.



    Se puoi essere responsabile di tutte le tue azioni, la tua cornice mentale prenderà altre direzioni, le ferite inizieranno il processo di guarigione. Ripeti mentalmente: sono responsabile, senza colpa, di assumermi la responsabilità di qualcosa che non infligge senso di colpa, ma piuttosto sull'integrità del mio essere in relazione alle scelte e alle decisioni della mia vita.





Per seguire con successo il tuo processo di purificazione spirituale, è importante essere vigili, ma non tesi. Dobbiamo riconoscere i modelli di comportamento che hanno origine nelle ferite interne e assumerci la responsabilità dei comportamenti generati dai nostri traumi. Ogni modello ha una struttura e di solito percepiamo per la sua ridondanza, ripetizione ricorrente.



Nei momenti in cui sorgono paura, tristezza, rabbia o invidia, non dovremmo rivolgere la nostra attenzione a ciò che sta accadendo intorno a noi. La cosa giusta è cercare la ragione del nostro comportamento internamente. Dopotutto, le interpretazioni e le risposte negative hanno origine da noi stessi.



Cerca di concentrarti sull'emozione del momento. Se ti senti arrabbiato, prova al massimo. Non bloccare, trattenere o paralizzare questa sensazione, lasciati prendere cura di te, sperimenta e vedi come sarà la tua reazione. Questo è l'inizio del riconoscimento ed è importante ricordare: finché questa emozione non raggiunge il piano fisico, attraverso una reazione irrazionale, hai il potere di studiarlo e capirlo.






  • Quattro passi per la pulizia spirituale: il ritorno al passato



    Dopo aver sperimentato le emozioni di paura, tristezza, invidia o rabbia intensamente, prova a tornare al passato e trova la radice di queste emozioni, la ferita originale che fomenta questa sensazione. Segui il percorso radice dove troverai tutte le cause. È possibile trovare una serie di piccole ferite, ma non fermarsi al primo trauma. Scava in profondità, fino a quando viene rivelata la prima ferita. Controlla come e in quali circostanze è stata creata questa cicatrice.



    Siamo tutti in grado di salvare i nostri ricordi, il nostro passato ci appartiene, è lì dentro, anche se inconsciamente. In questo momento, intenzionalmente, salveremo i feriti alla luce della coscienza. Le ferite emotive si apriranno per noi. Dobbiamo solo essere vigili, guardare senza giudizi, focalizzarci.



    Se i pregiudizi della nostra mente iniziano a funzionare, il processo di biasimo e incolpare gli altri per le nostre azioni non sarà mai superato. Invece di curare le ferite toccandolo, senza un trattamento adeguato, può peggiorare.



    Quando abbiamo opportunità, in tempi di sentimenti intensi, dobbiamo tornare al passato. In questo modo, diventiamo più esperti nel rilevare ferite profonde che si attaccano a queste emozioni.







  • spirituale: recupero



    Stando attento ai tuoi sentimenti, senza emettere giudizi, osservando saremo in grado di riconoscere i modelli condizionali della nostra mente. Chiudiamo il passato e apriamo percorsi verso nuove direzioni di accettazione, comprensione, cambiamento dei modelli.



    Mentre ritorniamo coscientemente al nostro passato e guardiamo le ferite emotive con consapevolezza, un processo di trasformazione porterà forza guaritrice. La ferita emotiva potrebbe non essere guarita prima perché rimase sconosciuta, senza attenzione cosciente. Quindi la luce della coscienza è il rimedio primario per la guarigione, e non dobbiamo fare nient'altro per il recupero.



    Dal momento in cui la consapevolezza cosciente colpisce una ferita emotiva, e sparirà. Con la scomparsa delle ferite, il modello di comportamento che derivava da loro, scomparirà anche.



    Questo sarà l'inizio di un vero cambiamento nella nostra vita, non solo è necessario cambiare il comportamento, ma anche una trasformazione per una migliore qualità della vita dalla consapevolezza che tutto possa essere risolto internamente. L'attenzione ci aiuterà a mantenere questo stato psicologico sano, eliminando la creazione di nuove ferite.





Questo articolo è stato liberamente ispirato questa pubblicazione e adattato al contenuto WeMystic.



Powered by Blogger.