Gli aspetti culturali dell'occhio di Horus come trucco

os aspectos culturais do olho de hórus como maquiagem Gli aspetti culturali dell'occhio di Horus come trucco


Nel caso della cultura intorno all'antico Egitto, possiamo affermare che il trucco era presente e molto attivo tra queste persone, che comprende principalmente faraoni, preti ed essere ancora più usato nei rituali di culto agli dei e scopi terapeutici. Tuttavia, rispetto a una delle divinità più potenti di questo periodo, molti erano individui che usavano l'immagine dell'occhio di Horus - precedentemente noto come l'Occhio di Ra - in se stessi per promuovere una maggiore protezione e potere. Nell'antico Egitto questo amuleto era usato in congiunzione con il Serpente di Horus (Uraeus) come un modo di rappresentare la regalità e può anche rappresentare potere e protezione. L'occhio di Horus e Uraeus simboleggiavano fondamentalmente il potere reale, così che i faraoni iniziarono a creare i loro occhi come l'Occhio di Horus e ad usare i serpenti scolpiti dalla corona e i loro oggetti personali. Si diceva che in questo modo avrebbero ricevuto il pieno potere di questi simboli, perché credere nel loro potente senso di indistruttibilità poteva aiutarli nella rinascita, in virtù delle loro credenze sull'anima.



Cosa sapere prima tattoo a Eye of Horus



Il trucco dell'occhio di Horus e il colore nero



Si può dire che il nero è un colore strettamente legato all'Egitto. Abbiamo iniziato l'associazione per mezzo del vecchio nome che il paese impiegò da tempo "KEMET", che significa La terra nera e ha origine da altre due parole, essendo km (nero) e kmb (gli egiziani).



Tale denominazione precede il fertile fango nero proveniente dal Nilo e ricco di simbologie per il popolo egiziano. Per la cultura faraonica egiziana, questo fango rappresenterebbe la vita, la fecondità, il potere della rinascita e del rinnovamento. Tutto questo grazie ai valori che sarebbero stati personificati dalle divinità come Horus.



L'occhio di tigre e la sua importanza per il corpo e la mente



Di pelle scura, gli occhi prolungati e le "lacrime" di Horus, il dio del sole e lo spirito di luce, attirati i loro volti, i faraoni che riproducono gli occhi che colpiscono naturalmente arrotondati dal colore nero del dio, che era noto per possedere la testa di un falco; il dipinto sugli occhi darebbe anche il potere dell'acuità visiva ai faraoni, una qualità legata ai falchi.



Fondamentalmente, il trucco dell'occhio di Horus dipinto in nero attorno agli occhi ha potenti simboli come la forza dell'integrità fisica, la certezza dell'abbondanza, la fertilità e il raggiungimento della luce e della conoscenza. Così, anche oggi, adepti e credenti delle leggende e dei mistici intorno all'antico Egitto continuano a sbirciare i loro stessi occhi con il colore nero aggiungendo le "lacrime" di Horus appena sotto.


Powered by Blogger.